Anche per il 2020 molto probabilmente il governo riconferma il finanziamento per il Fondo Garanzia prima casa Consap.
La richiesta di garanzia può essere effettuata da tutti senza limite di reddito e di età, ma non bisogna essere già proprietari di altri immobili, a meno che non siano stati ricevuti a seguito di successione o concessi a titolo gratuito a genitori o fratelli.

Cos’è il mutuo Consap?
IL Mutuo Consap è un finanziamento per l’acquisto della prima casa assistito dalla Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici S.p.A), società legata al Ministero dell’Economia e delle finanze.

La Consap ha creato il Fondo di garanzia per prima casa, per favorire famiglie all’accesso al credito per l’acquisto della prima casa. La prima volta che stato introdotto il Fondo è stato con la legge di Stabilità 2014.
Il fondo è finanziato per offrire garanzie su finanziamenti ipotecari a quelle categorie solitamente più svantaggiate nella richiesta di mutui.
Il Fondo garanzia prima casa Consap, si rivolge soprattutto a:
giovani coppie con almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni;
single con figli minori;
giovani di età non superiore ai 35 anni;
conduttori di case popolari.
Mutuo Consap con copertura del 50% della quota capitale
La Consap copre il 50% della quota capitale del mutuo richiesto, consentendo quindi di anche mutui 100% del valore dell’immobile.
I requisiti per ottenere il mutuo garanzia al 50%, non sono in realtà requisiti che escludono le altre categorie, ma sono requisiti che danno la priorità sulla presa in carico delle domande presso gli istituti bancari a cui ci si rivolge. Quindi possiamo dire che il mutuo Consap, viene concesso senza alcun limite di età o di reddito, ma neanche limiti di quadratura sull’appartamento che si desidera acquistare.

Le domande sono gestite a sportello fin quando gli istituti hanno a disposizione l’importo concesso dallo Stato.
Le condizioni da dover rispettare, invece per richiedere le garanzie dello Stato sono le seguenti:
il mutuo non può superare i 250 mila euro;
il richiedente non deve essere proprietario di nessun altro immobile ad uso abitativo, tranne che siano stati ricevuti per successioni;
l’immobile deve essere in Italia e non può essere di lusso, quindi non può appartenere alle categorie catastali A1, A8 e A9.

Fondo Consap: come richiederlo?
Le banche che aderiscono al fondo aumentano sempre più, per poter consultare l’elenco completo delle banche, bisogna andare sul sito dell’Abi o della Consap.
La procedura da eseguire per acquistare casa e richiedere il mutuo è molto semplice. Bisogna compilare il modulo per la richiesta di accesso al Fondo di garanzia per la prima casa.
Dopo aver presentato la domanda, la Consap risponderà dopo 20 giorni per comunicare l’ammissione della pratica all’Istituto di credito.

A sua volta quest’ultimo dopo 90 giorni dovrà avvisare alla Consap l’esito del mutuo, cioè se è stato erogato o meno per cause riguardanti la stessa banca.
È sempre buona norma farsi consigliare e seguire nell’iter di istruttoria da un Consulente del Credito che conosce le modalità di accesso e che sarà in grado di dare la giusta assistenza.

La Yuna Immobiliare si avvale della consulenza di Yuri Lupidii Consulente autorizzato ad operare nella consulenza ed intermediazione del credito essendo iscritto negli elenchi OAM (Organismo di Vigilanza).
Consulente: Yuri Lupidii
y.lupidii@gmail.com
085.2056541